Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Concordato preventivo e contratti di anticipazione bancaria

19 Ottobre 2017 | di Alberto Molgora

Concordato preventivo: disciplina generale

Quali effetti esplica la presentazione della domanda di ammissione al concordato preventivo sui contratti di anticipazione bancaria? La Banca, in particolare, è titolata a trattenere le somme riscosse post domanda di ammissione, ponendole in compensazione con il proprio credito derivante dall’anticipazione operata in epoca precedente la presentazione del ricorso ex art. 161 l. fall.?

Leggi dopo

Vendita all'asta di bene immobile e riparto delle somme

29 Settembre 2017 | di Mariacarla Giorgetti, Davide Legnani

Vendite nelle procedure concorsuali

Un fallimento dichiarato ante 2005 vende all’asta un bene immobile. Successivamente, il Comune adotta un’ordinanza di abbattimento, ritenendo che l’immobile sia frutto di lottizzazione abusiva. Attualmente, dopo l’accoglimento da parte del TAR dell’impugnativa del provvedimento di abbattimento, il giudizio pende davanti al Consiglio di Stato. L’acquirente ha diffidato il curatore a non procedere al riparto delle somme ricavate dalla vendita, perché, all’esito eventualmente sfavorevole del giudizio amministrativo, chiederebbe la declaratoria di nullità della vendita e la restituzione del prezzo. I creditori premono per il riparto. La legge fallimentare prevede la possibilità di accantonamento solo in caso di opposizione allo stato passivo. Né credo possa applicarsi l’art. 2921 c.c., secondo cui, in caso di evizione, l’acquirente può ripetere il prezzo distribuito di ciascun creditore per la parte riscossa, stante il principio d’intangibilità del reparto. Il curatore deve soprassedere al riparto?

Leggi dopo

Riparto finale dell’attivo e istanza di insinuazione per surroga INPS

22 Settembre 2017 | di Riccardo Girotto

Surroga

Sto procedendo al riparto finale dell’attivo fallimentare. Ho riscontrato che l’INPS ha provveduto a liquidare ai dipendenti insinuati il TFR ma non ha fatto istanza di insinuazione per surroga. Potreste cortesemente indicarmi come mi devo comportare?

Leggi dopo

Omologa, esecuzione del concordato e chiusura della procedura

14 Settembre 2017 | di Mariacarla Giorgetti, Davide Legnani

Concordato preventivo: disciplina generale

La data di “esecuzione del concordato” coincide con quella di omologa o con quella di chiusura della procedura o con quale altra?

Leggi dopo

La cessione di ramo d'azienda nelle procedure concorsuali

06 Settembre 2017 | di Teresa Zappia

Cessione d'azienda

Durante una procedura concorsuale, è legittima la cessione di un ramo dell'azienda con la quale vengano trasferiti soltanto alcuni contratti di lavoro?

Leggi dopo

Sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e bancarotta fraudolenta patrimoniale per distrazione

26 Luglio 2017 | di Letizia D'Altilia

Reati fallimentari

Qual è il rapporto tra la sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte e la bancarotta fraudolenta per distrazione? Ricorre il fenomeno del concorso apparente di norme oppure si tratta di concorso formale di reati?

Leggi dopo

Sovraindebitamento: presupposti per la chiusura della procedura

12 Luglio 2017 | di Andrea Rosati

Sovraindebitamento

L'art. 14-novies della L. 3/2012 al n. 5 stabilisce: "accertata la completa esecuzione del programma di liquidazione e, comunque, non prima del decorso del termine di quattro anni dal deposito della domanda, il giudice dispone, con decreto, la chiusura della procedura". Il liquidatore nominato conclusa la propria attività, presentato il rendiconto, ottenuto il compenso e ripartite le somme, può presentare l'istanza di chiusura? Ed il G. D. come si regola, visto che devono trascorrere 4 anni?

Leggi dopo

Fallimento e risoluzione dei contratti di leasing

05 Luglio 2017 | di Alberto Molgora

Leasing

In ipotesi di risoluzione di un contratto di leasing dopo la dichiarazione di fallimento dell’utilizzatore, quali pretese creditorie può legittimamente avanzare la società concedente nei confronti della procedura?

Leggi dopo

Redditi futuri e debiti non scaduti nel piano del consumatore

27 Giugno 2017 | di Marco Toso, Chiara Curculescu

Sovraindebitamento: piano del consumatore

Si può affermare che con il piano del consumatore - a differenza della procedura di liquidazione - il ricorrente può tenere esterni dal perimetro della proceduta i redditi futuri? I debiti non ancora scaduti (come ad esempio rate future di un mutuo) con l'apertura della procedura scadono? E nel caso di risposta affermativa, possono essere considerati estranei alla procedura?

Leggi dopo

La competenza del Tribunale fallimentare nel giudizio di divisione

15 Giugno 2017 | di Mariacarla Giorgetti

Fallimento: disciplina generale

Nel fallimento per il quale sono curatore, sono stati inventariati alcuni beni facenti parte di una comunione indivisa; rilevato che la modifica disposta dal D.L. n. 35/2005, convertito nella legge n. 80/2005, ha modificato l'art. 181 disp. att. c.p.c., può essere considerato competente il Tribunale fallimentare per il procedimento divisionale, considerando che, con la suddetta modifica, la divisione di beni indivisi nell'ambito di una procedura espropriativa è sempre promossa davanti al Giudice assegnatario della procedura esecutiva?

Leggi dopo

Pagine