Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e bancarotta fraudolenta patrimoniale per distrazione

26 Luglio 2017 | di Letizia D'Altilia

Reati fallimentari

Qual è il rapporto tra la sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte e la bancarotta fraudolenta per distrazione? Ricorre il fenomeno del concorso apparente di norme oppure si tratta di concorso formale di reati?

Leggi dopo

Sovraindebitamento: presupposti per la chiusura della procedura

12 Luglio 2017 | di Andrea Rosati

Sovraindebitamento

L'art. 14-novies della L. 3/2012 al n. 5 stabilisce: "accertata la completa esecuzione del programma di liquidazione e, comunque, non prima del decorso del termine di quattro anni dal deposito della domanda, il giudice dispone, con decreto, la chiusura della procedura". Il liquidatore nominato conclusa la propria attività, presentato il rendiconto, ottenuto il compenso e ripartite le somme, può presentare l'istanza di chiusura? Ed il G. D. come si regola, visto che devono trascorrere 4 anni?

Leggi dopo

Fallimento e risoluzione dei contratti di leasing

05 Luglio 2017 | di Alberto Molgora

Leasing

In ipotesi di risoluzione di un contratto di leasing dopo la dichiarazione di fallimento dell’utilizzatore, quali pretese creditorie può legittimamente avanzare la società concedente nei confronti della procedura?

Leggi dopo

Redditi futuri e debiti non scaduti nel piano del consumatore

27 Giugno 2017 | di Marco Toso, Chiara Curculescu

Sovraindebitamento: piano del consumatore

Si può affermare che con il piano del consumatore - a differenza della procedura di liquidazione - il ricorrente può tenere esterni dal perimetro della proceduta i redditi futuri? I debiti non ancora scaduti (come ad esempio rate future di un mutuo) con l'apertura della procedura scadono? E nel caso di risposta affermativa, possono essere considerati estranei alla procedura?

Leggi dopo

La competenza del Tribunale fallimentare nel giudizio di divisione

15 Giugno 2017 | di Mariacarla Giorgetti

Fallimento: disciplina generale

Nel fallimento per il quale sono curatore, sono stati inventariati alcuni beni facenti parte di una comunione indivisa; rilevato che la modifica disposta dal D.L. n. 35/2005, convertito nella legge n. 80/2005, ha modificato l'art. 181 disp. att. c.p.c., può essere considerato competente il Tribunale fallimentare per il procedimento divisionale, considerando che, con la suddetta modifica, la divisione di beni indivisi nell'ambito di una procedura espropriativa è sempre promossa davanti al Giudice assegnatario della procedura esecutiva?

Leggi dopo

Accesso al Fondo di garanzia INPS anche a favore del cessionario del credito del lavoratore

07 Giugno 2017 | di Alessandro Corrado

Fondo di garanzia INPS

Può una società finanziaria, alla quale il dipendente abbia ceduto il quinto dello stipendio, essere ammessa al passivo del datore di lavoro fallito anche in assenza di insinuazione da parte del debitore principale, ossia del dipendente stesso?

Leggi dopo

Desistenza e rinuncia agli atti del giudizio

31 Maggio 2017 | di Deborah Gallo

Desistenza

La desistenza del creditore, presentata dopo la chiusura dell’istruttoria prefallimentare, quindi, quando il procedimento è in fase di riserva per la decisione da parte del tribunale, produce effetto (in virtù del principio che l’iniziativa di parte deve sorreggere l’intera procedura) giacché interviene comunque prima dell’emissione della sentenza di fallimento?

Leggi dopo

Accordo di ristrutturazione: modifica del piano e dell’attestazione

23 Maggio 2017 | di Ivan Libero Nocera

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

Accordo di ristrutturazione non omologato: poiché il totale debito da pagare ai creditori estranei nei 120 giorni è nel frattempo notevolmente diminuito è possibile modificare il piano e la relativa attestazione in sede di reclamo?

Leggi dopo

Funzionamento e organizzazione interna degli O.C.C. costituiti presso gli ordini professionali

12 Maggio 2017 | di Andrea Rosati

Sovraindebitamento: OCC

Sono un Dottore commercialista iscritto all'ODCEC di Bologna nonché Gestore della Crisi presso OCC/ODCEC di Bologna iscritto al registro Ministeriale Gestori della Crisi. Avendo Studio anche in Ferrara, è possibile per un gestore della Crisi iscritto presso l'ODCEC territoriale di Bologna e al suo OCC, iscriversi anche all'OCC/ODCEC di altra provincia o esiste l'esclusiva?

Leggi dopo

Revocatoria di rimesse bancarie e conoscenza dello stato d'insolvenza

20 Aprile 2017 | di Matteo Lorenzo Manfredi, Gloria Ghilardi

Insolvenza

Può ritenersi integrata la conoscenza dello stato d’insolvenza della società fallita in capo ad un istituto di credito sulla base del solo bilancio d’esercizio, qualora dallo stesso emergano indici inequivocabili di tale stato?

Leggi dopo

Pagine