News

News

Il concorso formale e materiale nei reati di bancarotta

11 Ottobre 2018 | di La Redazione

Cass. Pen. – Sez V – 9 ottobre 2018 – n. 45285, sent..pdf

Cass. Pen. – Sez V – 9 ottobre 2018 – n. 45285, sent..pdf

Reati fallimentari

Tra il reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale e quello di bancarotta impropria per causazione del dissesto con operazioni dolose, ove contestati in relazione alla medesima procedura fallimentare, non è configurabile un concorso formale, rimanendo pertanto il secondo reato assorbito nel primo nel caso in cui la relativa condotta sia individuata nell'imputazione con riguardo agli stessi fatti addebitati nell'accusa di bancarotta fraudolenta.

Leggi dopo

Riforma della crisi di impresa: licenziato dal Ministero lo schema di decreto

10 Ottobre 2018 | di La Redazione

Schema di decreto legislativo recante il codice della crisi di impresa e dell’insolvenza.pdf

Schema di decreto legislativo recante il codice della crisi di impresa e dell’insolvenza.pdf

Fallimento: disciplina generale

Il Ministero della Giustizia ha licenziato ed inviato ai due ministeri concertanti (Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero dell’Economia e delle Finanze) lo schema di decreto legislativo recante il codice della crisi di impresa e dell’insolvenza in attuazione della Legge delega n. 155/ 2017.

Leggi dopo

Dal "Decreto Genova" un trattamento straordinario per le imprese in crisi

02 Ottobre 2018 | di La Redazione

Decreto Legge 28 settembre 2018, n. 109

Fallimento: disciplina generale

Il decreto legge recante “Disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze” è approdato in Gazzetta Ufficiale, la n. 226 del 28 settembre scorso.

Leggi dopo

Concordato: revoca dell’ammissione e valutazione della convenienza economica della proposta

01 Ottobre 2018 | di La Redazione

Cass. Civ. – Sez. I – 27 settembre 2018 – n. 23315, sent..pdf

Cass. Civ. – Sez. I – 27 settembre 2018 – n. 23315, sent..pdf

Concordato con continuità aziendale

La previsione dettata dall'ultimo comma dell’art. 186-bis l.fall., che attribuisce al tribunale il potere di revocare l’ammissione al concordato in continuità qualora l’esercizio dell’attività d’impresa risulti manifestatamente dannoso per i creditori, esula dalla valutazione della convenienza economica della proposta concordataria, valutazione riservata, quando la proposta non sia implausibile, all'accettazione dei creditori, sicché spetta al tribunale, per i fini della pronuncia di revoca, la verifica dell’andamento dei flussi di cassa e del conseguente indebitamento, che sia eventualmente tale da erodere le prospettive di soddisfazione del ceto creditorio.

Leggi dopo

Bancarotta: il reato è configurabile anche in sede di concordato con continuità

24 Settembre 2018 | di La Redazione

Cass. Pen.

Bancarotta fraudolenta

Le innovazioni normative degli aspetti civilistici dell’istituto del concordato preventivo con continuità aziendale di cui all’art. 186-bis l. fall., introdotto dal d.l. 22 giugno 2012, n. 83 come modificato dalla legge di conversione 7 agosto 2012, n. 134, non costituiscono modificazioni della norma extrapenale integratrice del precetto di cui all’art. 236 l. fall., che trova applicazione anche in riferimento al concordato preventivo con continuità dell’attività d’impresa.

Leggi dopo

La liquidazione dei compensi dell’OCC sotto la lente dei commercialisti

19 Settembre 2018 | di La Redazione

CNDCEC-FNC, Documento Liquidazione compensi 18 settembre 2018.pdf

Sovraindebitamento

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e la FNC hanno pubblicato nella giornata di ieri lo studio “La liquidazione dei compensi nelle procedure di composizione da sovraindebitamento e nella liquidazione del patrimonio”.

Leggi dopo

Osservatorio sulla Cassazione - Luglio e Agosto 2018

19 Settembre 2018 | di La Redazione

Fallimento: disciplina generale

Torna l'appuntamento con l'osservatorio sulla Corte di Cassazione: una rassegna delle più interessanti sentenze di legittimità depositate nei mesi di luglio e agosto.

Leggi dopo

L’adempimento del piano attestato non giustifica l’omissione contributiva

13 Settembre 2018 | di La Redazione

Cass. Pen.

Piani di risanamento

È giuridicamente errato ritenere che l’omissione contributiva alla scadenza sia scriminata dall'adempimento del piano attestato di risanamento in quanto non è una procedura concorsuale ma un semplice atto/piano unilateralmente predisposto dal debitore.

Leggi dopo

La rilevanza dei reati tributari nella bancarotta fraudolenta fallimentare

07 Settembre 2018 | di La Redazione

Cass. Pen.

Bancarotta fraudolenta

In tema di bancarotta fraudolenta fallimentare, le operazioni dolose di cui all’art. 223, comma 2, l.fall. possono consistere nel mancato versamento dei contributi previdenziali praticato con carattere di sistematicità.

Leggi dopo

Ammissione al passivo: insinuazione ultratardiva degli eredi e richiesta di un nuovo termine

06 Settembre 2018 | di La Redazione

Cass. Civ.

Insinuazione tardiva

In tema di ammissione al passivo, il termine finale per la presentazione delle domande tardive è stabilito a pena di decadenza; il suo decorso genera, in linea principio, una presunzione di inammissibilità della domanda, essendo onere del creditore superare la presunzione, dimostrando che, in concreto, il ritardo sia dipeso da causa a lui non imputabile, il che implica una valutazione fattuale riservata al giudice di merito.

Leggi dopo

Pagine