Focus

Focus su Commissario giudiziale

Le funzioni del commissario giudiziale nella fase successiva all'omologazione del concordato preventivo

08 Marzo 2017 | di Alessandro Ireneo Baratta, Giuseppe Sancetta

Commissario giudiziale

Considerata la modesta attenzione del legislatore verso la fase esecutiva del concordato preventivo, gli Autori approfondiscono le competenze del commissario giudiziale dopo il decreto di omologazione come delineate dal legislatore e dalla prassi, auspicando infine l’introduzione di una normativa che disciplini in maniera organica le funzioni di tale organo della procedura.

Leggi dopo

Le funzioni di controllo del commissario giudiziale

03 Marzo 2017 | di Daniele Fico

Commissario giudiziale

Le attività del commissario giudiziale si estrinsecano, come noto, nelle funzioni di vigilanza; di consulenza, attraverso l’assunzione di pareri; d’informazione o segnalazione agli organi della procedura, ad altri organi giudiziari e ad altri soggetti tra cui, principalmente, i creditori. L’autore si sofferma sulle funzioni di vigilanza del commissario giudiziale, anche alla luce delle recenti novità legislative, nella fase del concordato con riserva (ove tale organo sia nominato), in quella intercorrente dall’ammissione alla procedura concordataria all’omologazione e, infine, nella fase successiva all’omologa del concordato preventivo.

Leggi dopo

Funzioni e responsabilità del precommissario

29 Agosto 2016 | di Giuseppe Sancetta, Alessandro Ireneo Baratta

Commissario giudiziale

Gli autori approfondiscono la figura del commissario giudiziale nella fase di preconcordato, noto come precommissario. Essi ne mettono in evidenza il quadro normativo di riferimento, le funzioni - di vigilanza, informative e consultive - e le relative responsabilità.

Leggi dopo

I compiti del commissario giudiziale nel concordato: cenni sulle procedure contabili da adottare

05 Marzo 2013 | di Antonino Trommino

Commissario giudiziale

Nell'attuale contesto normativo i creditori sanno che la decisione di accettare o meno, attraverso il voto, la proposta concordataria formulata dal debitore, dipende dall'esame di due importanti elementi di valutazione: la relazione del professionista, incaricato dal debitore, che attesta la veridicità dei dati aziendali e la fattibilità del piano e quella del commissario giudiziale.

Leggi dopo

Il commissario giudiziale e la valutazione del piano

03 Febbraio 2012 | di Massimo Mastrogiacomo

Commissario giudiziale

Il commissario giudiziale non è più considerato dall'opinione dominante un ausiliario del GD, ma ha ormai un ruolo centrale nella procedura di concordato ed è chiamato a valutare tutti gli aspetti formali e sostanziali del piano di risanamento della crisi, stilato dal debitore. L'Autore analizza nel dettaglio le funzioni e l'attività del commissario giudiziale, dalla fase iniziale di verifica e correzione dell'elenco dei creditori da ammettere al voto, all'analisi degli aspetti tipicamente negoziali che caratterizzano i creditori volontari, fino alla presentazione della relazione ex art. 172 l. fall., sintesi e conclusione di tutta la sua attività.

Leggi dopo