Focus

Focus

Utilizzazione del credito fondiario per il ripianamento di passività pregresse

28 Giugno 2017 | di Fabio Fiorucci

Fallimento: disciplina generale

La circostanza che il credito fondiario non sia un credito di scopo legittima, secondo alcuni, l'utilizzazione delle somme rivenienti da un mutuo fondiario per l'estinzione di un debito preesistente, di regola in essere presso la stessa banca erogante. Secondo altri, pur non essendo il credito fondiario un mutuo di scopo, questo però non esclude..

Leggi dopo

Misure di prevenzione: il ruolo del curatore e dell'amministratore giudiziario

21 Giugno 2017 | di Andrea Ferri

Misure di prevenzione

Il ruolo del curatore si è profondamente modificato dopo il D.L 83/2015 e il D.L. 59/2016. Efficienza, tempestività nelle strategie liquidatorie, rapidità nel ripristino della continuità aziendale sono diventati i nuovi dogmi sanciti dall’art. 104-ter l.fall., che ha trasfuso in legge le prassi e le direttive delle sezioni fallimentari.

Leggi dopo

Concorso tra reati di bancarotta: il punto della giurisprudenza sulle principali ipotesi applicative

13 Giugno 2017 | di Iacopo Santinelli

Reati fallimentari

L’art. 219 l. fall. reca una specifica disciplina per il concorso tra i reati di cui agli artt. 216 (bancarotta fraudolenta), 217 (bancarotta semplice) e 218 (ricorso abusivo al credito), commessi nell’ambito del medesimo fallimento. Più in particolare, ai sensi dell’art. 219, comma 2, n. 1, l. fall., rubricato “circostanze aggravanti e circostanze attenuante”, le pene previste per i reati suddetti “sono aumentate […], se il colpevole ha commesso più fatti tra quelli previsti in ciascuno degli articoli indicati”...

Leggi dopo

Concordato in continuità e affitto di ramo d'azienda

06 Giugno 2017 | di Alberto Greco

Concordato con continuità aziendale

Come noto, ormai 5 anni fa, il legislatore nazionale introduceva la procedura di concordato con continuità aziendale, cercando di normare prassi operative e giurisprudenziali che già trovavano applicazione e legittimazione nelle sezioni fallimentari dei vari tribunali italiani. La formulazione normativa però...

Leggi dopo

Insolvenza, ristrutturazione e sgravio dei debiti: la proposta di Direttiva

30 Maggio 2017 | di Beatrice Armeli

Insolvenza

L'Autrice prosegue, in questa seconda parte del suo lavoro, con l'analisi della Proposta di Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio, riguardante i quadri di ristrutturazione preventiva, la seconda opportunità e misure volte ad aumentare l’efficacia delle procedure di ristrutturazione, insolvenza e liberazione dai debiti.

Leggi dopo

Cross-border insolvency: il riconoscimento del concordato italiano negli Stati Uniti

22 Maggio 2017 | di Giovanni Bravo, Barbara Gambaro

Concordato preventivo: disciplina generale

Le attività delle imprese presentano in misura sempre crescente implicazioni transfrontaliere ed è frequente che il debitore italiano che ricorre ad una procedura di concordato preventivo possa avere interesse ad estenderne gli effetti in altre giurisdizioni.

Leggi dopo

Insolvenza, ristrutturazione e sgravio dei debiti: la proposta di Direttiva

16 Maggio 2017 | di Beatrice Armeli

Insolvenza

Il 22 novembre 2016 la Commissione europea ha presentato una proposta di Direttiva in tema di quadri uniformi di ristrutturazione precoce, seconda opportunità per gli imprenditori falliti e misure di efficienza per le procedure di insolvenza, ristrutturazione e sgravio dei debiti.

Leggi dopo

Misure reali di prevenzione antimafia e procedure esecutive individuali e concorsuali

08 Maggio 2017 | di Alessandro Auletta

Confisca (misura di prevenzione)

Il tema delle interferenze tra misure reali di prevenzione antimafia e procedure esecutive individuali e concorsuali è oggi disciplinato dal D.lgs. n. 159/2011 (c.d. Codice antimafia). Tale testo normativo ha il pregio di aver fissato, in modo chiaro, il quadro regolatorio della materia, pur se, come si dirà, alcune scelte normative (e – a monte – la “filosofia” che sembra ispirarle) si mostrano non del tutto condivisibili.

Leggi dopo

La nuova transazione fiscale

01 Maggio 2017 | di Paola Barisone, Luigi Ruggiero

Transazione fiscale nelle procedure concorsuali

L’art. 1 della L. n. 232/2016 contiene alcune novità in tema di procedure concorsuali. In particolare, il comma 81 riscrive integralmente l’art. 182-ter l.fall. sulla transazione fiscale. Il comma 567 modifica l’art. 26 del D.P.R. n. 633/1972 in materia di note di variazione IVA, il comma 549 modifica alcuni articoli del T.U.I.R. in materia di sopravvenienze attive. In questa sede esaminiamo la prima tematica.

Leggi dopo

Legge di Bilancio: le novità fiscali per le procedure concorsuali e le procedure esecutive

26 Aprile 2017 | di Paola Barisone, Luigi Ruggiero

Adempimenti fiscali nel fallimento

La Legge di Stabilità 2016 (L. 28/12/2015, n. 208) ai commi 126 e 127 aveva modificato l’art. 26, D.P.R. n. 633/1972, prevedendo, a decorrere dal 1° gennaio 2017, la possibilità di emettere una nota di variazione IVA in caso di fallimento del cessionario/committente, intendendo tale requisito integrato alla data della sentenza dichiarativa di fallimento, ciò in perfetta aderenza..

Leggi dopo

Pagine