Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Accesso del socio illimitatamente responsabile alla procedura di sovraindebitamento

12 Giugno 2019 | di La Redazione

Tribunale di Rimini

Sovraindebitamento

È ammissibile l’accesso del socio illimitatamente responsabile alla procedura di sovraindebitamento ex L. n. 3/2012 anche per debiti personali ogni qualvolta un'analoga procedura sia avviata dagli altri soci della compagine sociale e la società promuova un accordo di ristrutturazione ex art. 182-bis l.fall. per la definizione dei debiti sociali, essendo tutte le procedure...

Leggi dopo

La sospensione dell’esecuzione dei contratti bancari nel concordato preventivo

03 Giugno 2019 | di La Redazione

Tribunale di Bologna

Contratti bancari

L’art. 169 l.fall. è idoneo a paralizzare l’esecuzione non solo del rapporto di credito bancario ma anche di tutti gli atti accessori quali il mandato in re propriam ed il patto di compensazione, sia per rispettare la par condicio creditorum sia per assicurare maggiori disponibilità nel piano concordatario.

Leggi dopo

L’assoggettabilità al fallimento della holding personale

27 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Forlì

Impresa agricola

L’attività di coltivatore diretto dell’holder persona fisica e l’essere socio di società agricole e svolgenti attività agricola osta alla sua dichiarazione di fallimento.

Leggi dopo

La perdita di continuità aziendale rileva ai fini della denuncia al Tribunale

22 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Venezia

Società di capitali

L’omessa rilevazione della perdita di continuità aziendale, da parte degli organi sociali, in quanto possibile causa del verificarsi di danni che il prosieguo dell’attività aziendale ha consentito, può integrare una violazione grave e produttiva di danno, valorizzabile ai sensi dell’art. 2409 c.c.

Leggi dopo

L’inadempimento concordatario nel concordato con continuità

15 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Modena

Concordato con continuità aziendale

L’inadempienza concordataria realizza, per la parte del credito non ristrutturata, un’inadempienza scrutinabile a norma e per gli effetti gli art. 6, 7 e 15 l. fall., in quanto il suo regime non può ritenersi per intero assorbito nel piano individuale delle tutele previsto dall'art. 186 l. fall. soprattutto nel concordato in continuità.

Leggi dopo

Domanda di concordato: l’ulteriore proroga per il deposito è inammissibile

08 Maggio 2019 | di La Redazione

Tribunale di Milano

Domanda di concordato

In tema di deposito della domanda di concordato, il termine ex art. 161 l.fall. è prorogabile una volta soltanto fino ad un massimo di sessanta giorni e con valutazione unica e discrezionale da parte del Tribunale in ordine all’arco temporale concedibile ulteriormente.

Leggi dopo

Reclamo e istanza di modifica del piano del consumatore

26 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Catanzaro

Sovraindebitamento: piano del consumatore

La cd. meritevolezza richiesta dal legislatore per l’omologa del piano del consumatore presuppone un attento esame comparativo tra le obbligazioni assunte ed il reddito percepito unitamente alla consistenza patrimoniale, nonché un attento vaglio di tutte quelle cause imprevedibili e non imputabili al consumatore. L’istanza di modifica del piano del consumatore proposta in sede di reclamo ex art. 12, comma 2 e art. 12-bis, comma 5, L. n. 3 del 2012...

Leggi dopo

Accertamento dell'indennità risarcitoria e ambito cognitorio del giudice del lavoro e del giudice fallimentare

18 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Bari

Giurisdizione e competenza

Va rammentato che il discrimine tra la sfera di cognizione del giudice del lavoro e del giudice fallimentare risiede nell'individuazione delle rispettive speciali prerogative: del primo, quale giudice del rapporto e del secondo, quale giudice del concorso, cui è riservato l'accertamento, con la relativa qualificazione, dei diritti di credito dipendenti dal rapporto di lavoro, in funzione della partecipazione al concorso.

Leggi dopo

Postergazione dei finanziamenti dei soci: l’art. 2467 c.c. esprime un principio generale del diritto dell’impresa

08 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Treviso

Postergazione

In tema di postergazione dei finanziamenti dei soci, l’art. 2467 c.c. esprime un principio generale del diritto dell’impresa, come tale applicabile...

Leggi dopo

Società appartenenti al medesimo gruppo e accordi di ristrutturazione

03 Aprile 2019 | di La Redazione

Tribunale di Bergamo

Accordo di ristrutturazione dei debiti: disciplina generale

In tema di accordi di ristrutturazione di società appartenenti al medesimo gruppo, la sottoscrizione con i creditori finanziari di un unico accordo è ammissibile in quanto non contrario alle finalità dell’istituto e funzionale ad una ristrutturazione coordinata tra le società dell’indebitamento.

Leggi dopo

Pagine