News

Locazione conclusa durante il concordato preventivo

Il debitore ammesso al concordato preventivo può stipulare un contratto di locazione infranovennale di un immobile senza l'autorizzazione del tribunale. Tale stipulazione non costituisce infatti un atto di straordinaria amministrazione tale da giustificare la revoca dell'ammissione alla procedura (ai sensi dell'art. 173 L.Fall.).

 

La cassazione precisa infatti, adeguandosi alla tesi più volte affermata in giurisprudenza, che l'attività di impresa comporta il compimento di atti dispositivi e non meramente conservativi e che quindi la distinzione tra ordinaria e straordinaria amministrazione si deve valutare in base alla sua relazione con la gestione normale dell’impresa e con le sue dimensioni e non sulla base della natura conservativa o meno dell'atto.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >