Giurisprudenza commentata

L'azione revocatoria nella separazione consensuale

08 Agosto 2018 | ,

Tribunale di Venezia

Azione revocatoria fallimentare

Sommario

Massima | Il caso | Questioni giuridiche | La decisione del Tribunale di Venezia | Guida all'approfondimento |

 

Non vi è alcun ostacolo testuale o logico-giuridico che si frappone alla impugnazione delle pattuizioni raggiunte dai coniugi in sede di separazione consensuale tramite azione revocatoria, tanto ordinaria che fallimentare. Tali azioni non possono ritenersi precluse, difatti, né dall'avvenuta omologazione dell'accordo di separazione, cui resta affatto estranea la funzione di tutela dei terzi creditori, né, (in relazione alla natura negoziale della pattuizione) dalla pretesa “inscindibilità” della pattuizione stessa dal complesso delle altre condizioni della separazione.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >