Giurisprudenza commentata

Apertura della liquidazione del patrimonio di una start up innovativa ed inapplicabilità della legge fallimentare

Sommario

Massima | Il caso | La questione giuridica e la relativa soluzione | Osservazioni | Conclusioni | Riferimenti bibliografici |

 

A norma dell’art. 31 D.L. 179/2012 convertito con L. n. 221/2012, le start up innovative non sono soggette a procedure concorsuali diverse da quelle previste dal capo II della legge 27 gennaio 2012, n. 3 se regolarmente iscritte nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese. L’iscrizione rappresenta requisito necessario e sufficiente per ottenere la qualifica di “start up innovativa” e poter beneficiare, conseguentemente, dell’inapplicabilità delle disposizioni contenute nel R.D. 267/1942.

Leggi dopo