Focus

La riforma concorsuale in progress: dalla legge delega alla sua (rapida) attuazione

23 Ottobre 2017 | Fallimento: disciplina generale

Sommario

Premessa | Il profilo lessicale | Le misure di allerta e la procedura di composizione assistita della crisi | La necessità di coerenza del sistema normativo e degli strumenti processuali: riduzione dei costi, specializzazioni, competenze, semplificazioni, accelerazioni, armonizzazioni |

 

Varata finalmente dal Senato, l’11 ottobre 2017, ormai pochi mesi prima che finisca la legislatura in corso, la legge delega per la riforma della disciplina delle procedure concorsuali e della composizione delle crisi da sovraindebitamento (oltre che del sistema dei privilegi e delle garanzie), conformemente al disegno di legge n. 2681, si è appreso che il Ministro della Giustizia aveva già prima nominato in prevenzione, a tambur battente, con decreto del 5 ottobre 2017, la Commissione di esperti chiamati ad elaborare gli schemi dei decreti delegati di attuazione, chiedendo loro di provvedere a consegnarli in termini ultrarapidi - entro il 10 gennaio 2018! – benchè l’art. 1 della medesima legge di delegazione affidi al Governo il compito di adottare tali decreti nel ben più ragionevole termine di 12 mesi dalla sua entrata in vigore.

Leggi dopo